sabato 24 giugno 2017

Overwatch, l'Always On e la coprofagia collettiva


Che l'online avrebbe sfranellato i coglioni portato danni al buon senso videoludico e alle testine suscettibili dei videogiocatori, sia dell'ultima che nella prima ora, era una previsione facilotta, già accennata in questo articolo qui: L'online nei videogiochi: Il Male.
Ed infatti, siccome avevo ragione, rieccomi al punto interrotto la volta scorsa...


 Per confermare lo sfacelo che gli stessi consumatori hanno creato dopo tot anni di "becerismo consumistico", ben orchestrato dai piani alti del settore.

Tutto il problema si può riassumere in un solo nome: Overwatch.

Overwatch è un cartoonoso sparatutto venduto su console e PC, anche retail, ma completamente online. In poche parole puoi giocarci solo contro altra gente, noché forzatamente connesso in rete, altrimenti non funziona.


Beh ma, qualcuno dirà... di trovate del genere ce ne sono già state su console, vedi Destiny; senza contare l'irrecuperabile mercato PC coi suoi vari MOBA-MMO alla League of Legends, WoW eccetera da anni e anni.
Ma ora c'è differenza, Overwatch ha vinto il titolo di miglior gioco dell'anno e sta vendendo ancora un fottio su CONSOLE, tanto da essersi guadagnato da noi la pubblicità in TV associata all'Unieuro.

E come lui, altri titoli su console sono stati pensati per essere "Always on" e, visti i successi, se ne possono aspettare sempre di nuovi fino all'invasione totale del mercato, che potrebbe diventare del tutto "online dipendente" senza scappatoie.
Titoli come For Honor parlano da soli, infatti questo action necessita di essere connessi pure se si sta giocando la campagna single player, il che è tutto dire.

Basta che ora un titolo (dai picchiaduro, agli action agli sparaspara) abbia l'opzione a 2 o più giocatori, che il concetto multiplayer prende il sopravvento mettendo in secondo piano la parte singola, un tempo la base fondamentale per i generi sopracitati

Eppure ad alcuni, che sono pure troppi, sta cosa piace.
In poche parole, buona parte dei consumatori sono già stati abilmente schiavizzati da considerare il videogioco "usa e getta" un qualcosa di giusto.

Eppure, come tutti sanno, roba come Overwatch, For Honor, Destiny, League of Legends e compagnia stabile, sono titoli che si potranno usare solo finché ci sarà gente giocante... ma quando questa sarà stufa, bisognerà essere forzatamente stufi, perché non ci si potrà più giocare.
Cosa non proprio corretta per chi vorrebbe magari giocarsi quei titoli dopo anni, senza dipendere dalla gente.
I sostenitori però (affetti al 99% da lumaca al cervello), difendono ovviamente la nefasta mentalità dicendo che sono giochi competitivi, che danno il meglio contro l'essere umano, che giocarli in singolo non ha senso e  tutte le solite stronzate da "edonisti-sportivoidi-modernisti del cazzo".

Se fino a qualche anno fa uno comprava Quake 3 Arena o Unreal e poteva giocare sia in singolo che online... Ora ha solo l'opzione dell'online -fine-.

Ma dico, la gente potrà farsi i cazzi suoi e avere più opzioni, invece che 'sti dettami del cazzo qui?

Se a me piacesse il mondo di Overwatch o di Quake e quindi vorrei poterli usare anche a lungo termine (inteso come "fra 20 anni") contro la CPU, anche senza essere connesso o in presenza di gente attiva, per quale perverso motivo non lo potrei più fare?
Perchè qualche merdone problematico ha decretato che "si gioca solo connessi perchè è più intelligente"? Ma vaffanculo.

L'utenza si sta abituando male.

Ci sono sempre più "capre" che, impippandosene dell'etica videoludica, preferiscono sfruttare il momento del delirio collettivo per sfidare e sfidarsi in rete, sapendo di dover mollare la baracca quando sarà passata la "scimmia" ai membri delle communities (attivissimi fino a poche ore prima).

Tanti in questi anni hanno accettato con una certa indifferenza le imposizioni "convenienti" -in continuo peggioramento- dettate dalle software houses, volte a digitalizzare sempre di più il loro mercato mettendo "guinzagli".
Guinzagli intesi come imposizioni, convenienti non per i consumatori, ovvio, bensì per gli stessi produttori, che possono buttare fuori prodotti incompleti prima del dovuto, promettendo di riempirli a loro piacimento tramite aggiornamenti mentre iniziano ad intascare i soldi delle vendite.

- Convenienti anche per le compagnie telefoniche, le quali vedono aumentare gli abbonamenti per la banda larga o per l'internet illimitato, che notoriamente costano più di quelli a consumo (inutili per il gaming online o per usufruire dei vari servizi inerenti).

- Convenienti per Sony & Microsoft, che si vedono aumentare gli abbonamenti Plus e Live...compresi gli introiti delle loro console che vengono cambiate più spesso, in quanto per scaricare aggiornamenti o quant'altro, devono stare accese il quadruplo rispetto a una decina d'anni fa, esponendosi ad usura maggiore

- E convenienti pure per l'Enel, che si avvantaggia di chi lascia le console accese tutto il giorno per i motivi sopracitati.

Gli unici che non ne traggono reale vantaggio sono proprio gli incauti consumatori, ormai consenzienti nel sostenere delle vere tasse mascherate per videogiocare in modo più "pensato" e "divertente", accettando di dipendere da altri per utilizzare o meno un titolo che un tempo si poteva usare a proprio piacimento, a prescindere se il pubblico era interessato o meno.

Infatti, alcuni sono talmente rincretiniti che difendono tutt'ora la trovata di Capcom di aver buttato fuori in fretta e furia un disco palesemente vuoto di Street Fighter 5, da aggiornare man mano che i contenuti digitali venivano rilasciati.
A parte il discorso del "retail per modo di dire" visto che il grosso del contenuto non sta su disco ma va scaricato, i fanboys di Ono si "bullano" perchè i contenuti digitali sono GRATIS.
Ma costoro faticano a capire che non è filantropismo da parti di Capcom, è che il gioco non avendo gli stessi contenuti che offrono i titoli concorrenti da subito, dava il contentino agli stolti acquirenti di avere il materiale "aggiuntivo" gratis, senza però contare che codesto materiale "aggiuntivo" per gli altri picchiaduro è già di base e su disco. Quindi aggiuntivo un cazzo.

Ma questo all'utenza che vive di multiplayer glie ne frega un ciufolo, perchè tanto per questi un gioco vive finché è supportato dalla community, poi si può anche buttare nel cesso.

E questo è un problema, anche se l'utenza abilmente oliata da finti vantaggi, non se ne accorge.

Sarebbe utile che la gente supporti solo quei videogiochi che partono con contenuti onesti già dal lancio, che boicotti il gioco online perchè nuoce al buon mercato, che non caghi di striscio la merda always on per lo stesso discorso di due parole fa, che torni indietro a quando il gaming era ancora sano, sacrificando pure quel po' di "facile divertimento condizionato" in favore del buon senso, proprio come faccio io.
Ma tanto la mandria va dalla parte che gli viene indicata indirettamente da chi ha le redini.
E quindi fanculo.

Questo è quanto.

27 commenti:

  1. BELLO INJUSTICE 2 REGALATO AL GAMESTOP!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un bell'affare, sì. Cazzo c'entra con l'articolo però lo sai solo tu :| .

      Elimina
    2. Effettivamente non servono gli ombrelli in luglio.

      Elimina
    3. Perchè te li sei tutti ficcati in culo?

      Elimina
    4. HipHopparo Bianco5 luglio 2017 04:52

      L’omosessualità non è frutto di cattiva educazione o di madri troppo protettive o padri troppo assenti o peggio ancora il risultato di traumi o violenze: l’omosessualità esiste da sempre in una percentuale calcolata tra il 5 e il 10% , in tutti i luoghi del mondo ed è presente anche nel mondo animale. Troviamo gay e lesbiche in tutti i tipi di famiglie.

      L’omosessualità non è contro natura: si pensa che solo il rapporto sessuale tra un uomo e una donna sia naturale perché solo questo tipo di rapporto è finalizzato alla riproduzione, ma le finalità della relazione sessuale anche per le persone eterosessuali sono soprattutto il piacere e l’amore e queste finalità sono condivise anche dalle coppie omosessuali. Inoltre l’omosessualità è presente in percentuali che possono raggiungere il 18% in quasi tutte le specie animali. Si è poi propensi a pensare che sia naturale il comportamento della maggioranza, ma sappiamo invece che fa parte della natura tutto ciò che esiste di per sé, maggioranze o minoranze, a differenza di ciò che è invece stato costruito dall’uomo. L’omosessualità è stata prevista dalla natura. Il perché non lo sappiamo, ma la natura l’ha previsto così come ha previsto che da sempre nascano circa il 50% di soggetti femminili e il 50% di soggetti maschili.
      L’omosessualità è perversione o peccato? Come stabilire ciò che è perversione o peccato? La morale di ognuno è il risultato di educazione, principi e valori acquisiti che fanno sì che una persona si senta di dover agire nel mondo in un determinato modo: è sbagliato imporre ad altri la propria visione del mondo e il proprio modo di agire e soprattutto alimentare sentimenti di esclusione e discriminazione nei confronti di chi è diverso o pensa in modo diverso.
      L’omosessualità è dovuta a fattori genetici? Alcune ricerche sembrerebbero confermare questa ipotesi, ma altre invece no. A tutt’oggi non c’è una risposta certa a questa domanda.
      L’omosessualità è una scelta? Nessuno sceglierebbe di esserlo e quindi di fare parte di una minoranza fatta oggetto di tanta discriminazione, offese e scherzi. Come ci si scopre eterosessuali così ci si scopre omosessuali: innamorandosi e sentendosi attratti affettivamente e sessualmente.
      Allora è una malattia? No, l’omosessualità è da tempo stata tolta dall’elenco delle malattie da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e da medici e psicologi è considerata semplicemente una variante naturale della sessualità. Pertanto non esiste nessuna terapia, e coloro che si vantano di poter guarire le persone omosessuali sono solo dei ciarlatani che sfruttano il dolore di coloro che fanno fatica ad accettarsi per fare solo i propri interessi economici.
      Pertanto dobbiamo considerare l’omosessualità un modo di essere di una certa percentuale di persone che seguendo la propria natura si sentono attratte affettivamente e sessualmente da persone dello stesso sesso.

      Elimina
    5. HANNO CONFERMATO IL NUOVO FILM DI MORTAL KOMBAT!
      http://cdn2-www.comingsoon.net/assets/uploads/2016/06/ninjago-header1.jpg
      BELLISSIMO E PURE FEDELISSIMO AL GIOCO DA QUELLO CHE HO POTUTO VEDERE

      L'HAI GIA' VISTO IL TRAILER?
      MAI VISTA TANTA FEDELTA' DI LORE
      MAI VISTI TANTI NINJA COLORATI

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Ermetismo dissuaso d'odio

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. PALLE DEL GIORGIONE


    Ingredienti:

    - 1 cipolla - olio - 1 cespo di trevigiana - sale - acqua di cottura qb - 100 gr di scamorza affumicata - 100 gr di ricotta - 50 gr di parmigiano - 1 tuorlo - 50 gr di farina - burro qb

    Preparazione:

    Tritare grossolanamente la trevigiana, tritare anche la cipolla e stufare il tutto dolcemente in padella con un po’ di olio e un po’ di sale, fino a che l’insalata non sarà morbidissima. Trasferire il tutto in una ciotola e mescolare con la ricotta, il grana, l’uovo e la farina. Amalgamare bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto che si possa manipolare con le mani. Meglio lasciarlo riposare un’oretta per farlo solidificare ancora di più. Se risulta troppo molle, aggiungere altra farina e altro grana. Raccogliere un cucchiaino di composto e farlo rotolare nella farina in modo da ottenere una polpettina. Ripetere l’operazione fino a esaurimento del composto. Calare in acqua bollente, salata, le polpette (delicatamente) e farle cuocere fino a che non salgano a galla. Nel frattempo mettere nel piatto di portata abbondanti pezzetti di burro. Scolare con la schiumarola gli gnocchi direttamente nel piatto di portata,mescolare delicatamente e, finché sono ancora molto caldi, grattugiare sopra la scamorza affumicata che subito si scioglierà. Servire immediatamente.

    RispondiElimina
  7. PANNA COTTA
    PANNA COTTA
    PANNA COTTA

    MI PIACE MOLTO LA PANNA COTTA, Spero che questa ricetta possa aiutarvi tutti

    INTRODUZIONE
    La panna cotta è un classico dolce al cucchiaio adatto ad ogni stagione e versatile, ne esistono infatti numerose varianti in a base a gusti e stagione.

    La ricetta di questo famoso budino ha origini piemontesi e si presta a numerose interpretazioni, come ad esempio il biancomangiare a base di latte di mandorla.

    In questo dolce si incontrano la cremosa golosità della panna e la dolcezza esotica della vaniglia e in cui diventa fondamentale la scelta degli ingredienti, come panna fresca di qualità e vaniglia naturale in baccello.

    Semplice e veloce da realizzare, questa panna cotta è ideale a merenda, per un dopocena o come dessert a fine pasto.

    Può essere servita accompagnata da frutta di stagione, sposa gli aromi della frutta esotica e degli agrumi e viene valorizzata dai sapori aciduli dei frutti rossi.

    Questo dolce si può anche servire sia in versione monoporzione e si presta alle più golose "corruzioni" di cioccolato, caramello, caffè o distillati.




    Come preparare: Panna cotta
    Preparazione Panna cotta - Fase 1
    Preparazione Panna cotta - Fase 1
    1

    Mettete a bagno i fogli di colla di pesce in acqua fredda. Versate il latte in un pentolino, scaldate a calore molto basso e non fate bollire. Ritirate dal fuoco e immergetevi i fogli di gelatina sgocciolati e strizzati.
    2

    In una casseruola versate la panna, aggiungete lo zucchero e la stecca di vaniglia, ponete sul fuoco e, a fiamma bassa, sempre mescolando, portate a bollore. Ritirate immediatamente e versatevi il latte dove avete sciolto la colla di pesce, mescolate per amalgamare gli ingredienti.
    Preparazione Panna cotta - Fase 2
    Preparazione Panna cotta - Fase 3
    Preparazione Panna cotta - Fase 3
    3

    Bagnate con acqua ghiacciata uno stampo a cassetta, sgocciolatelo e riempitelo con il composto. Tenete a lungo in frigorifero per far rassodare. Sformate la panna cotta sul piatto da portata e servite così al naturale o con salsa di nocciole a parte.

    RispondiElimina
  8. Ma il "Cazzushiro" Harada che problemi ha? No cioè, l'Arcade Mode di Tekken 7 ha appena 5 scontri (2 dei quali coi boss finali)? Ma che merdata! xd

    Ma questi son cretini per antonomasia, non a livello della Capcom ma poco ci manca. Confermatemi se si può alzare il numero dei combattenti da affrontare nell'arcade, altrimenti non ci gioco manco se me lo regalano asd ( :( ) .

    RispondiElimina
  9. "Persona 5 è un RPG incentrato sui conflitti - interiori e non - di un gruppo di tormentati studenti liceali.... Questi ragazzi vivono il tipico tran tran di un liceale di Tokyo: lezioni da seguire, attività post scuola, lavori part-time".
    --------------------------------------------------------------------
    Ehi ma, ma... "è interessantissimo" :O ! Amori nei bagni, adolescenti smilzi in giacchetta, finti riferimenti intellettualoidi per dodicenni. Già dalla copertina con le controparti jappe degli One Direction si capiva che è roba di un certo livello!
    Lo compro prima di subito, parola di uno che sta andando a vomitare xd (ma in Italia son pazzi a importare sta roba? No comment).

    RispondiElimina
  10. Così perchè è utile da dire: Final Fantasy 7 ha personaggi di cacca. :)

    Sembra tanto qui, tanto là... Ma sono solo robaccia da otaku (e sapete cosa penso degli otaku... Ecco :D )
    Dei cazzoncelli coi capelli a punta, inutili e banali (come tutti quelli di Final Fantasy ovviamente, che van bene per un capitolo o due, per poi essere soppiantati da altri e mai più cagati).

    Eh, brutto il danno delle mode e degli otaku\JRPGisti chiassosi, fanno passare per belle le peggio schifezze, come un ragazzetto rachitico con una spadona gigante, una tipina da anime come tante, la brutta copia di uno di Gears ed una facilona vestita da rimorchio maschi sul marciapiede :| ).

    Ah... E dimenticavo Sepiroth, l'uomo-donna coi capelli bianchi.

    RispondiElimina
  11. Che poi a me sto Zelda è sempre stato un po' sullo sbarabaus...

    Però mi chiedo, ma sto essere che sembra n'uomo (ma anche no) o 'na donna (ma anche no), sarebbe Zelda o chi piffero è? :P
    https://zeldawiki.org/images/c/c5/Link_2 ..

    RispondiElimina
  12. Veramente crash è un plattform, qui avete scritto "gioco d'azione"...
    Correggete per piacere asd ...

    RispondiElimina
  13. PALLE DEL GIORGIONE


    Ingredienti:

    - 1 cipolla - olio - 1 cespo di trevigiana - sale - acqua di cottura qb - 100 gr di scamorza affumicata - 100 gr di ricotta - 50 gr di parmigiano - 1 tuorlo - 50 gr di farina - burro qb

    Preparazione:

    Tritare grossolanamente la trevigiana, tritare anche la cipolla e stufare il tutto dolcemente in padella con un po’ di olio e un po’ di sale, fino a che l’insalata non sarà morbidissima. Trasferire il tutto in una ciotola e mescolare con la ricotta, il grana, l’uovo e la farina. Amalgamare bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto che si possa manipolare con le mani. Meglio lasciarlo riposare un’oretta per farlo solidificare ancora di più. Se risulta troppo molle, aggiungere altra farina e altro grana. Raccogliere un cucchiaino di composto e farlo rotolare nella farina in modo da ottenere una polpettina. Ripetere l’operazione fino a esaurimento del composto. Calare in acqua bollente, salata, le polpette (delicatamente) e farle cuocere fino a che non salgano a galla. Nel frattempo mettere nel piatto di portata abbondanti pezzetti di burro. Scolare con la schiumarola gli gnocchi direttamente nel piatto di portata,mescolare delicatamente e, finché sono ancora molto caldi, grattugiare sopra la scamorza affumicata che subito si scioglierà. Servire immediatamente.

    RispondiElimina
  14. PALLE DEL GIORGIONE


    Ingredienti:

    - 1 cipolla - olio - 1 cespo di trevigiana - sale - acqua di cottura qb - 100 gr di scamorza affumicata - 100 gr di ricotta - 50 gr di parmigiano - 1 tuorlo - 50 gr di farina - burro qb

    Preparazione:

    Tritare grossolanamente la trevigiana, tritare anche la cipolla e stufare il tutto dolcemente in padella con un po’ di olio e un po’ di sale, fino a che l’insalata non sarà morbidissima. Trasferire il tutto in una ciotola e mescolare con la ricotta, il grana, l’uovo e la farina. Amalgamare bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto che si possa manipolare con le mani. Meglio lasciarlo riposare un’oretta per farlo solidificare ancora di più. Se risulta troppo molle, aggiungere altra farina e altro grana. Raccogliere un cucchiaino di composto e farlo rotolare nella farina in modo da ottenere una polpettina. Ripetere l’operazione fino a esaurimento del composto. Calare in acqua bollente, salata, le polpette (delicatamente) e farle cuocere fino a che non salgano a galla. Nel frattempo mettere nel piatto di portata abbondanti pezzetti di burro. Scolare con la schiumarola gli gnocchi direttamente nel piatto di portata,mescolare delicatamente e, finché sono ancora molto caldi, grattugiare sopra la scamorza affumicata che subito si scioglierà. Servire immediatamente.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah quindi ti chiami così, Escher... Buono a sapersi XD

      Elimina
    2. HANNO CONFERMATO IL NUOVO FILM DI MORTAL KOMBAT!
      http://cdn2-www.comingsoon.net/assets/uploads/2016/06/ninjago-header1.jpg
      BELLISSIMO E PURE FEDELISSIMO AL GIOCO DA QUELLO CHE HO POTUTO VEDERE

      L'HAI GIA' VISTO IL TRAILER?
      MAI VISTA TANTA FEDELTA' DI LORE
      MAI VISTI TANTI NINJA COLORATI

      Elimina
  16. PALLE DEL COGLIONE
    RAPPONE


    Ingredienti:

    - 1 cipolla - olio - 1 cespo di trevigiana - sale - acqua di cottura qb - 100 gr di scamorza affumicata - 100 gr di ricotta - 50 gr di parmigiano - 1 tuorlo - 50 gr di farina - burro qb

    Preparazione:

    Tritare grossolanamente la trevigiana, tritare anche la cipolla e stufare il tutto dolcemente in padella con un po’ di olio e un po’ di sale, fino a che l’insalata non sarà morbidissima. Trasferire il tutto in una ciotola e mescolare con la ricotta, il grana, l’uovo e la farina. Amalgamare bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto che si possa manipolare con le mani. Meglio lasciarlo riposare un’oretta per farlo solidificare ancora di più. Se risulta troppo molle, aggiungere altra farina e altro grana. Raccogliere un cucchiaino di composto e farlo rotolare nella farina in modo da ottenere una polpettina. Ripetere l’operazione fino a esaurimento del composto. Calare in acqua bollente, salata, le polpette (delicatamente) e farle cuocere fino a che non salgano a galla. Nel frattempo mettere nel piatto di portata abbondanti pezzetti di burro. Scolare con la schiumarola gli gnocchi direttamente nel piatto di portata,mescolare delicatamente e, finché sono ancora molto caldi, grattugiare sopra la scamorza affumicata che subito si scioglierà. Servire immediatamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve oscurità, mia vecchia amica
      ho ripreso a parlarti ancora
      perché una visione che fa dolcemente rabbrividire
      ha lasciato in me i suoi semi mentre dormivo
      e la visione che è stata piantata nel mio cervello
      ancora persiste nel suono del silenzio

      Nei sogni agitati io camminavo solo
      attraverso strade strette e ciottolose
      nell'alone della luce dei lampioni
      sollevando il bavero contro il freddo e l'umidità
      quando i miei occhi furono colpiti dal flash di una luce al neon
      che attraversò la notte... e toccò il suono del silenzio

      E nella luce pura vidi
      migliaia di persone, o forse più
      persone che parlavano senza emettere suoni
      persone che ascoltavano senza udire
      persone che scrivevano canzoni che le voci non avrebbero mai cantato
      e nessuno osava, disturbare il suono del silenzio

      "Stupidi" io dissi, "voi non sapete
      che il silenzio cresce come un cancro
      ascoltate le mie parole che io posso insegnarvi,
      aggrappatevi alle mie braccia che io posso raggiungervi"
      Ma le mie parole caddero come gocce di pioggia,
      e riecheggiarono, nei pozzi del silenzio

      e la gente si inchinava e pregava
      al Dio neon che avevano creato.
      e l'insegna proiettò il suo avvertimento,
      tra le parole che stava delineando.
      e l'insegna disse "le parole dei profeti
      sono scritte sui muri delle metropolitane
      e sui muri delle case popolari."
      E sussurrò nel suono del silenzio

      Elimina
  17. Hai mancato di rispetto a delle opere quali i lungometraggi DC.
    Sei chiaramente un ignorante in materia, quindi non parlare.

    RispondiElimina
  18. 0000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000021 luglio 2017 11:04

    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    00000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    0000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    00000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000
    0000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    0000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    00000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000
    0000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    0000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    00000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000
    0000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    0000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    00000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000
    0000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    0000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    00000000000000000000000000cancro0000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    00000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000
    0000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000
    00000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000

    RispondiElimina